Francis Bacon in mostra al Grimaldi Forum di Montecarlo

Estate 2016 sotto il segno dell’arte nel Principato di Monaco, con la mostra dedicata a Francis Bacon ospitata negli spazi del Grimaldi Forum.

 

 

Fino al 4 settembre 2016 nelle sale dell’Espace Ravel del Grimaldi Forum Monaco si potranno ammirare circa 60 opere del pittore irlandese, capace di ritrarre la solutine e lo straniamento dell’uomo moderno, in un progetto artistico tra i più ambiziosi degli ultimi anni.
Il pubblico è invitato a scoprire le opere di Francis Bacon a Montecarlo sotto una luce inedita: l'influenza della cultura francese e il suo periodo monegasco.
Verranno così presentati famosi trittici, alcuni tra i quadri più significativi dell'artista e altri meno noti, suddivisi per tematica e con un riferimento diretto o indiretto alla Francia e al Principato di Monaco.

 

 

“Ho sempre sognato di dipingere il sorriso, ma non ci sono mai riuscito”. Così era solito ripetere Francis Bacon. In effetti la sua arte è lo specchio di un’esistenza spesso dolorosa e che è impossibile scindere da una biografia segnata dal tormento esistenziale.
Francis Bacon nasce a Dublino il 28 ottobre 1909 da una famiglia inglese. Il padre alleva cavalli da corsa. Fin da bambino Francis aveva dimostrato una predilezione per vestirsi in abiti femminili, tanto che il padre reagiva alla sua già allora evidente omosessualità con punizioni brutali.

Sesso, violenza, solitudine. I tre elementi che definiscono la condizione dell'uomo moderno. Non altro che un animale in balia di un mondo senza dio e senza tregua, soggetto alla naturale incombenza del dolore e della paura. Un uomo la cui anima si riflette in un corpo deformato e scomposto. Quelle stesse "deformazioni" che hanno sempre attanagliato le figure di Francis Bacon, il dublinese "maledetto", trapiantato a Londra col cuore in fibrillazione, pittore esistenziale ai limiti della patologia estetica.

Una delle particolarità della mostra di Bacon al Grimaldi Forum di Monaco è che propone uno spaccato delle opere maggiori dei grandi maestri che hanno ispirato Francis Bacon: Giacometti, Léger, Lurçat, Michaux, Soutine, Toulouse-Lautrec ecc.

La mostra di Montecarlo è anche il primo grande evento organizzato sotto l'egida della recentissima Francis Bacon MB Art Foundation, inaugurata a Monaco il 28 ottobre 2014 (giorno anniversario della nascita dell'artista) dal Principe Alberto II. Quest'istituzione privata, senza scopo di lucro, è l'unica fondazione al mondo dedicata all'artista. Il suo scopo è promuovere una migliore comprensione dell'opera, della vita e dei metodi di lavoro di Francis Bacon a livello mondiale, focalizzandosi sul periodo in cui il pittore visse e lavorò nel Principato e in Francia.La Fondazione sostiene nuove ricerche sul pittore, patrocina artisti emergenti e organizza mostre e seminari sull'opera di Bacon, in collaborazione con alcune istituzioni locali e internazionali, finanziando progetti inerenti all'artista.

 

 

La mostra “Francis Bacon, Monaco e la cultura francese”, diventa così l’occasione per un soggiorno o una giornata nella bella cittadina del principato monegasco, meta tutta da scoprire, non solo glamour e alta società.
Basti pensare che nel piccolo Principato ci sono ben 8 musei, a partire da quello dedicato all’Antropologia preistorica (boulevard du Jardin-Exotique) a quello dedicato alle scienze del mare: il Museo oceanografico (avenue Saint-Martin) che custodisce una collezione di fauna marina dal valore è inestimabile.
Da non perdere il Museo della Cappella della Visitazione (place de la Visitation), inserito in una cornice barocca del XVII secolo, che custodisce capolavori di Rubens, Zurbaran, Ribera e dai maestri del barocco italiano.

Per rilassarsi dopo una giornata dedicata all’arte ci sono le Thermes Marines di Montecarlo, con vista mozzafiato sul mare e della Rocca, il fiore all’occhiello sono i trattamenti di Thalassoterapia e quelli combinati con minerali e oligoelementi,

 

 

 

 

 

Condividi su Facebook