Cosa non regalare a San Valentino - ovvero quali prodotti proporre per la Festa degli Innamorati

Faccio mente locale sui comunicati stampa ricevuti nelle ultime settimane (oltre a scriverli e diffonderli per i nostri clienti, infatti, riceviamo i comunicati stampa in redazione, in quanto editori di Vivi con stile).

Molti comunicati hanno in oggetto un riferimento a San Valentino, ma quali sono i prodotti nelle intenzioni degli uffici stampa vendibili in questa occasione?


Padelle, mobili, teiere, proiettori, tagliaerba, oggetti che non hanno alcuna attinenza con il legame intimo che questa festa suggerisce, oppure eccessivi, di superlusso, come oro, diamanti, coralli o una vacanza in Madagascar.

L'impressione che si riceve è che San Valentino sia l'occasione per smerciare qualsiasi cosa, meglio se rieditata in versione con cuore: appendiabiti, pentole per la fonduta, bicchieri, taglieri.

Come a dire: a San Valentino ricordatevi di avere un cuore. Nel resto dell'anno potete essere spietati. O era a Natale?

 

Scherzi a parte, San Valentino è certamente un'occasione importante per le aziende per proporre i propri prodotti ai potenziali clienti, tuttavia non andrebbe dimenticata la percezione della ricorrenza da parte del pubblico e proporre oggetti e idee che siano davvero corrispondenti all'evento. Un libro, una borsetta, una cena. Al massimo un weekend romantico.

Una volta per San Valentino ho fatto un viaggio in giornata a Barcellona. Andata alle 8 del mattino, rientro alle 10 di sera. Non abbiamo visitato nulla di quello che si dovrebbe in quella splendida città, ma ci siamo fermati in un tapas bar a goderci l'atmosfera locale, in mezzo a spagnoli e a turisti di etnie eterogenee.
Dopotutto, San Valentino è un gioco. Se vogliamo amarci possiamo farlo in ogni giorno dell'anno.

Eppure, la data del 14 febbraio riesce sempre ad attirare la nostra attenzione e fantasia.
Ci porta in un mondo di palloncini colorati e ogni anno sollecita le nostre riflessioni, per esempio qui e qui.
 

Tornando al tema di questo articolo: cosa non regalare a San Valentino? La cosa peggiore che ho letto da regalare a San Valentino è il guinzaglio allungabile per cani.
Nel comunicato stampa arrivato in redazione, ci si rivolgeva ai single e con una immagine di donna sola non più giovanissima abbracciata al proprio "peloso" (sì, lo chiamavano proprio così) si consigliava di regalarsi un bel guinzaglio flessibile, così sì che incontrerai l'amore. Al parco. Mentre vieni strattonata per pietà dal tuo animale verso un altro essere cane-munito di sesso opposto (o per par condicio del tuo stesso sesso, se è in quella direzione che cerchi l'amore).

Alla fine la bistecchiera l'ho salvata. Devo dire che è carina, con quei "love" che ti rimangono impressi sulla carne (non la tua, quella che cucini). Però rende l'idea, in qualche modo è simbolico, passionale e autolesionista.
Ma il guinzaglio proprio no, quello non ve lo faccio neanche vedere.

 

Angela Langone
Co-founder iStile Comunicazione
iStile Comunicazione è un'agenzia di comunicazione ed eventi che presta servizio di ufficio stampa per aziende, marchi, prodotti e destinazioni, con specializzazione nei settori moda, turismo, no-profit, eventi, design, eno-gastronomia e ristorazione.
iStile Comunicazione e Viviconstile.it costituiscono un network forte ed efficace, in grado di garantire ampia e qualificata visibilità sia presso la stampa che presso il target di riferimento.

Vuoi approfondire? Cerchi qualcuno che si occupi della tua comunicazione?
Per qualsiasi informazione, compila il form a questa pagina: http://istile.it/wordpress/contatti/

 

 

 

 

Condividi su Facebook