Come organizzare un aperitivo di stile in terrazza

Organizzare un aperitivo di stile in terrazza, ora che la bella stagione sembra finalmente arrivata, è uno dei privilegi di chi possiede, anche in città, uno spazio all’aperto.

 

 

Perché non c’è nulla di più bello, mentre il sole tramonta dolcemente, che ritrovarsi con gli amici più cari per sorseggiare un cocktail e stuzzicare cibo appetitoso, cullati dal tepore delle prime sere estive e da chiacchiere spensierate.
Senza bisogno di dover passare ore e ore davanti ai fornelli ed essere costretti alle formalità e alle lungaggini di una cena. Certo, per la buona riuscita di un aperitivo all’aperto è bene però organizzarsi: preparare tutto con anticipo e avere le idee ben chiare, dal buffet alle bevande, fino alla musica e alle decorazioni della terrazza.


L’allestimento

Creare l’atmosfera giusta è il primo passo per organizzare un aperitivo in terrazza di successo.
Ecco perché è così importante l’allestimento: se in terrazza o in giardino c’è spazio a sufficienza l’ideale è prevedere due tavoli, uno con il buffet di cibarie, e uno con le bibite, in modo da minimizzare il rischio di incidenti (avete presente quando una bottiglia di prosecco si rovescia sul vassoio delle tartine?).
Prevedete un aperitivo in piedi, ma procuratevi delle sedie, degli sgabelli o dei cuscinoni da terra per chi vuole riposarsi ad un certo punto della serata. Aprite un ombrellone o una tenda da esterni per coprire il tavolo da possibili incursioni di uccellini.

 

Tema
Scegliete un tema per la vostra serata open air. Se avete deciso di stupire i vostri ospiti con un aperitivo etnico, non solo il cibo ma anche tutto il contorno deve essere in armonia. Se optate per un sottofondo musicale sulle note di salsa e merengue, per esempio, evitate un buffet tutto a base di sushi: l’effetto straniamento potrebbe essere in agguato.
Per un aperitivo a tema cercate tovaglie e tessuti adeguati (colorate e di cotone per tortillas e guacamole, monocolore tenue per un aperitivo a base di sushi, quadrettoni per un buffet a tema mediterraneo), e non dimenticate di mettere a tavola dei fiori freschi.
Scegliete piatti e posate di plastica, meglio se ecologici, così da rispettare anche l’ambiente e non dimenticate che il vino si deve servire in calici adatti, così come i cocktail.

 


Mai senza musica

Non c’è festa degna di questo nome senza la musica giusta. Una regola che vale, certamente, anche quando si organizza un aperitivo in terrazza.
Che sia deep house, jazz, musica lounge, revival o musica latino-americana, solo le note giuste sanno dare ritmo a una serata con gli amici.
Attenzione però: la musica deve essere un piacevole sottofondo, che non sovrasti le voci degli invitati e che non dia fastidio ai vicini (è buona norma avvisarli che terrete una festa in terrazza).
Se avete amici che suonano degli strumenti invitateli a portarli con sé. Se qualcuno dei vostri conoscenti è un dj mancato, perché non fargli portare i suoi piatti e trasformare l’aperitivo in un lungo happening sotto le stelle?

 

Il buffet

 

Organizzare il buffet perfetto per un aperitivo estivo in terrazza è semplice e divertente. Bastano le ricette giuste e qualche accorgimento furbo. Fate in modo che tutto il cibo sia facile da mangiare in piedi e utilizzando le mani o gli stuzzichini. Non fate mancare salse in cui intingere crostini vari (hummus, guacamole), un bel pinzimonio di verdura cruda e un’abbondante macedonia di frutta di stagione. Pensate anche agli ospiti vegani e vegetariani: preoccupatevi che ci sia, anche per loro, una giusta quantità e varietà di cibo a disposizione.
Finger food, tartine, torte salate e qualche bella incursione nello street food saranno tutto ciò che serve.
Qui trovate le nostre ricette a prova di aperitivo, per un buffet estivo dal sapore mediterraneo: Piadine con nodini di fiordilatte, prosciutto arrosto e pomodorini confit; Panzerotti my way; Mini Quiche di focaccia con fave, pecorino e Finocchiona Toscana; l’immancabile frittata di spaghetti e una Pie di ciliegie per conquistare i più golosi.

 

I cocktail

 

Assicuratevi che fra gli invitati ci sia almeno una persona a cui piace preparare i cocktail per tutti, se non sei tu a farlo.
Per un buon aperitivo non possono mancare gli strumenti da cocktail: shaker, mixer, bicchiere graduato con misurino, frullatore ad immersione, spremiagrumi, caraffa in vetro o termica con tappo, secchiello per il ghiaccio con pinze, coppe e insalatiere in vetro per aperitivi poco alcolici, cucchiaini con manico lungo per mescolare, colino per filtrare, bicchieri di diverse forme e dimensioni per i vari cocktail.
Servite cocktail alcolici ispirati alle ricette della movida milanese o stupite tutti con l'ultima tendenza in fatto di mixology: i cocktail a base di amaro. Mixate l'amaro con una bevanda frizzante, come soda, chinotto o gazzosa permette di ottenere una un risultato fresco e leggero perfetto per l’estate, oppure accompagnate l'amaro più tradizionalmente a tequila, gin o brandy per una versione più strong e serale.
Non dimenticate qualche calice di ottimo prosecco italiano, succhi di frutta e bevande analcoliche.

 

 

 

 

Condividi su Facebook