Moleskine Cafè: caffè letterario nel cuore del Brera Design District

Tra i nuovi indirizzi milanesi c'è Moleskine Cafè, il caffè letterario 2.0 del celebre taccuino nero: locale trendy dalla colazione della mattina al brunch della domenica, corner shop e spazio per eventi e mostre.

 

 

Nel cuore del Brera Design District milanese, al centralissimo indirizzo di Corso Garibaldi 65 il primo Moleskine Cafè italiano è un format originale che mescola vari elementi tipici del café littéraire, della galleria d'arte, del negozio e della libreria ed è diventato in un batter d’occhio uno spazio che vibra di energia per rinfocolare la creatività e, al tempo stesso, un'oasi di pace per una pausa di relax e di riflessione.

 

 

Per una buona dose di ispirazione quotidiana (alzi la mano chi non si è sentito almeno una volta nella vita un artista prendendo appunti o buttando giù schizzi sul mitico taccuino nero) da Moleskine cafè cibo e espresso di qualità sono i veri protagonisti.
Grazie alla partnership stretta con Sevengrams, azienda di torrefazione milanese, il bar propone miscele per espresso attentamente selezionate e caffè filtrato finissimo monorigine. Il caffè in grani è in vendita in speciali confezioni Moleskine avvolte da una fascetta che, attraverso le illustrazioni di vari autori, racconta la storia dei luoghi, delle persone e dei metodi di tostatura del caffè contenuto. Il menu propone una sana e particolare combinazione di aromi e sapori provenienti da tutto il mondo, con un assortimento gourmet di sandwich, minestre e insalate e una ricca selezione di colazioni e brunch.

 

 

L’ambientazione del Moleskine Cafè milanese è molto raffinata e di stile, con pareti nero-mat che ricordano la nota agenda, alternate a tinte avorio che ne evocano le pagine.
Lo spazio si sviluppa su due livelli: al piano interrato si trova il corner Moleskine con un vastissimo assortimento di prodotti del brand; a piano terra, invece, ci si ritrova in un ambiente minimal dominato dalla presenza di un imponente bancone intorno al quale si dispongono tavolini rallegrati da sedute colorate, dove si possono consumare caffè e prodotti da forno, dolci e salati.
Grandi vetrate a tutta altezza creano un dialogo continuo con la passeggiata di via Garibaldi e con il dehors esterno, dove ci si siede a osservare la vita che scorre per le strade.

 

 

Un'area del pianterreno è dedicata a mostre incentrate in particolare sulle prime fasi del processo creativo. Schizzi, appunti e concept in nuce di architetti, designer, illustratori, registi e innovatori, affermati o emergenti, sono il punto di partenza di una serie di esposizioni temporanee che svelano il processo creativo nel suo divenire, come sfogliando le pagine di un taccuino. 

Un programma di conferenze, sessioni formative mattutine e workshop anima il Moleskine Café tutto l'anno. Professionisti di varie estrazioni creative condivideranno gli insegnamenti tratti dalla loro esperienza su pensiero visivo, generazione delle idee, produttività intelligente, disegno, scrittura e fotografia di viaggi. 

L’obiettivo di Moleskine Cafè è semplice e ambizioso al contempo: rifarsi a un lifestyle nel nome della creatività e del buon gusto, indirizzando i clienti verso un’esperienza che superi il semplice shopping, grazie anche al design accurato degli spazi espositivi. In effetti se siete alla ricerca di un angolo di relax in centro a Milano, magari per un incontro di lavoro, per lavorare ispirati o semplicemente per trascorrere un’ora immersi nella lettura del vostro romanzo preferito, Moleskine Cafè fa al caso vostro.

Il format del primo Moleskine Cafè italiano sembra funzionare alla perfezione, tanto che è pronto per essere riprodotto nelle altre grandi metropoli del mondo, con un’offerta che spazia anche sul piano gourmet: dalla colazione del mattino all’insegna dello slow breakfast con vassoi di pane appena sfornato, frutta fresca, yogurt, noci e superfood, da abbinare a succhi di frutta, verdure e aromi, in combinazioni disintossicanti, antiossidanti ed energetiche; al pranzo, quando ci si ferma per gustare sandwich, zuppe, insalate e piatti caldi; fino al brunch della domenica, irrinunciabile rito milanese, che qui parte a mezzogiorno, con specialità italiane, americane e vegetariane.

 

 

 

 

 

 

 

Condividi su Facebook