Quali sport nautici praticare in Madagascar

 Amanti di sport nautici? Il Madagascar mette a disposizione 5000 chilometri di coste, lungo le quali si stendono lagune, spiagge di sabbia fine e insenature.

È bene scegliere il luogo da visitare in base all'attività praticata, per aggiungere la propria passione alla scoperta del paese. Oltre alle informazioni che fornisce il sito http://www.viaggio-madagascar.com su questo argomento, in questo articolo suggeriamo un circuito da preferire in funzione della disciplina sportiva.

 

L'immersione sottomarina
Le stazioni balneari di Ifaty e di Anakao nel sud dell'isola vantano alcuni spot interessanti per le immersioni, con il fondale marino protetto da una lunga, eccezionale barriera corallina. Tartarughe marine, cernie, meduse e una grande varietà di pesci multicolori saranno avvistabili durante il bagno. A est, i dintorni dell'isola di Sainte Marie abbondano di specie marine: tonni bianchi, carangidi e palamite offrono un meraviglioso spettacolo. Tra i mesi di giugno e settembre, inoltre, è possibile nuotare con le balene.

In scivolata tra windsurf e kitesurf
Se il windsurf e il kitesurf sono i vostri punti forti, le isole e baie di Diego Suarez (Antsiranana) ve ne offrono le condizioni ideali. Il «varatraza» che vi soffia da marzo a dicembre premia la pratica di questi sport. Quanto al surf tradizionale, la scelta è tra la costa sud dell'isola, soprattutto a Fort Dauphin (Tolagnaro), dove stanno nascendo numerose scuole di surf, e Mahambo o Lavanono.

La pesca di grandi dimensioni
Gli appassionati della pesca di grosse dimensioni possono recarsi a Sainte Marie (NosyBoraha) per praticare la pesca sportiva e, perché no, la pesca a traina al largo o sottocosta, per far salire a bordo i carangidi, i grandi barracuda, o i capitaine, al largo di Nosy Boraha. Nosy Be offre inoltre l'opportunità di praticare quest’attività nelle vicinanze della Baia di Narinda e di Nosy Mitsio.

 

Condividi su Facebook