Anghió, il Festival del Pesce Azzurro delle Marche

Dall’8 al 17 luglio a San Benedetto del Tronto torna Anghió, il Festival del Pesce Azzurro delle Marche.

 

 

Un giro d’Italia goloso attraverso le ricette tradizionali e i capisaldi della cucina marinara in compagnia di Andy Luotto e di alcuni dei migliori chef marchigiani: protagonista assoluto, l’ottimo pesce azzurro del nostro Adriatico.
L’evento si svolge nella centralissima piazza Giorgini di San Benedetto del Tronto, con un programma ricco di prelibatezze a base di pesce e numerosi eventi collaterali.
Giunto alla settima edizione, il Festival propone, con un format molto accattivante, un focus sulla tradizione del pesce azzurro nelle Marche e in altre regioni italiane, con l’obiettivo di incentivare il consumo di specie di pesce amiche della salute (il pesce azzurro è ricco di grassi Omega 3 e Omega 6) e, nel contempo, voce centrale dell’economia locale.

 

 

Tra le novità dell’edizione 2016 del Festival del Pesce Azzurro di San Benedetto del Tronto, la presenza di Andy Luotto noto chef televisivo, che presenterà una sorta di giro d’Italia del pesce azzurro, con le più note ricette regionali.
Con 50 sfumature di azzurro, si potrà entrare ogni giorno in un ristorante diverso. Ai fornelli, si alterneranno i migliori chef che proporranno due menu alternativi, a prezzi diversi. Ad accompagnare il cibo, i vini piceni, sempre più apprezzati sul territorio nazionale, in particolare Passerina e Pecorino della Docg Offida, nell’Enoteca delle Marche, in collaborazione con il Consorzio Tutela Vini Piceni.
Nell’area degli chef, saranno presenti Federico Palestini dell’osteria Caserma Guelfa, con il mitico Brodetto alla Sambenedettese, Rosaria Morganti del ristorante Due Cigni di Montecosaro Scalo (Mc), Aurelio Damiani della trattoria Damiani e Rossi di Porto San Giorgio, Daniele Citeroni dell’osteria Ophis di Offida (Ap), Sabrina Tuzi della Degusteria del Gigante di San Benedetto del Tronto, Simone Ventresca dell’Antico Caffè Soriano di San Benedetto del Tronto, Enrico Mazzaroni del ristorante Il Tiglio di Montemonaco.
Non mancherà una serata dedicata alle tradizioni più veraci della marineria marchigiana, con un menù tra cozze e quinto quarto del pesce, realizzata dal cuoco di bordo Claudio Urriani con Ennio Nunziato e il Cozzaro Nero di Porto San Giorgio, alias Basilio Ciaffardoni.
Per gli appassionati dell’aperitivo, nell’area Aperifish, una vasta scelta di cocktail con cui accompagnare stuzzichini di pesce.
Chi è, invece, alla ricerca di un momento di relax, nell’accogliente Spalm Beach potrà rilassarsi… degustando i prodotti dell’Adriatico.
A chiudere l’evento, sabato 16 e domenica 17 luglio, Andy Luotto, chef con la passione per la recitazione (o viceversa) che preparerà in diretti i suoi piatti appositamente selezionati per il Festival: fagottino di alici e scarola, sgombro con cipolla, pasta con le sarde.

 

Vacanze nelle Marche? Leggi anche:

- Dieci cose da fare nelle Marche  
- La Riviera del Conero e le spiagge più belle delle Marche 
- Shopping nelle Marche – factory outlet di lusso, made in Italy e artigianato 

 

 

 

Condividi su Facebook