Itinerari cicloturistici in Toscana: il Sentiero del Vin Santo in Val di Chiana

Un percorso nel verde per scoprire il territorio di produzione del Vin Santo, prodotto principe di questo angolo di Toscana. È il “Sentiero del Vin Santo”, da poco inaugurato: percorso enologico in Val di Chiana.

 

 

Il “Sentiero del Vin Santo”, semplice e adatto a tutta la famiglia, amplia l’offerta toscana riservata agli amanti del turismo slow, a contatto con la natura.
Il percorso si estende per sette chilometri lungo le strade vicinali che, secondo antichi documenti, riprendono il percorso medioevale che univa i due castelli di Torrita e Montefollonico, ultimi baluardi della Repubblica di Siena contro Montepulciano, alleata di Firenze.
L'obiettivo è quello di far conoscere il territorio dove si produce uno dei prodotti che rende la Toscana famosa nel mondo e che, ogni anno, attrae numerosi visitatori.

 

 

 

Lungo il sentiero sono state predisposte cinque aree attrezzate per la sosta, ma non solo: oltre ai cartelli con precise indicazioni, sul percorso è possibile trovare diverse tavole tematiche che raccontano la storia di Torrita, di Montefollonico, di Ghino di Tacco, del Vin Santo e delle rovine del monastero cistercense di Santa Maria a Follonica. L'opera è stata finanziata con i fondi europei per il recupero delle zone rurali attraverso il Gal Leader Siena.

L’itinerario cicloturistico, oltre a essere dedicato a chi ama viaggiare su due ruote, è particolarmente gradevole anche per gli amanti dell’equitazione, per gli appassionati di nordic walking e per quelli del trekking.

Nonostante il percorso sia sterrato, presenta un grado di difficoltà minimo, adatto a tutti, essendo praticamente tutto pianeggiante.
Il punto di partenza del percorso coincide con l’area camper di Torrita, e dopo 7 chilometri di sviluppo, raggiunge la Porta di Follonica di Montefollonico.
Per maggiori informazioni: www.terresiena.it

 

 

Leggi anche:

- Dieci cose da fare a Siena 

- Treno Natura – alla scoperta della campagna senese a bordo di un treno d’epoca  

- Vacanze green in Germania – la pista ciclabile sul lago di Costanza 

- Turismo Slow alla scoperta del Parco regionale del Delta del Po 

 

 

Condividi su Facebook