Magie di luce a Como per 8208 Lighting Design Festival

Como torna a illuminarsi di magia, per la seconda edizione di “8208 Lighting Design Festival”, dal 4 al 24 novembre 2017

 

8208 Lighting Design Festival è l’evento dedicato all’arte contemporanea che coinvolge artisti, designer, università e professionisti internazionali con installazioni luminose site-specific in diversi luoghi della città, eventi speciali, workshop e panel che affrontano il tema della luce e della light art.
8208: con il nome dell’asteroide che è stato dedicato a Volta insieme a un cratere della Luna, il Lighting Design Festival attraversa Como con la magia e lo stupore della luce, con il compito ambizioso di muoversi fuori dai confini canonici dell’arte, dei musei e delle gallerie, per inserirsi nello spazio pubblico e nell’ambiente urbano.
Quest’anno gli artisti chiamati a confrontarsi con il tema del ‘Boundary’ (il confine) attraverso il mezzo della luce sono stati liberi di interpretarlo come meglio hanno creduto: una barriera fisica, un muro evanescente, una gabbia invisibile, una casa senza muri, sono solo alcuni dei risultati del prodotto dei lavori degli artisti internazionali selezionati per il Festival. Il messaggio è forte e suggestivo, ci parla di quanto un limite possa essere potente, o fragile e inutile, di come riesca a includere o a escludere.

 

 

 

 

E lo fa attraverso spettacolari installazioni di luce inserite all’interno dei contesti più belli e significativi della città di Como per entrare in interazione con essi e amplificarne aspetti e letture spaziali. Le installazioni luminose sono esposte a Palazzo del Broletto, Teatro Sociale di Como, Molo di Viale Geno, Piazza San Fedele e Porta Torre. Inoltre, sono proposti vari eventi speciali (a ingresso gratuito) che coinvolgono artisti, designer, università e professionisti provenienti da tutta Europa.
Tra i principali eventi di “8208 Lighting Design Festival” c’è la mostra Black Light Art: la luce che colora il buio, alla Pinacoteca civica fino al 7 gennaio, che affronta il tema della luce nera come medium espressivo in grado di coinvolgere lo spettatore in una innovativa esperienza sensoriale, dove la realtà si presenta sotto molteplici forme in continua evoluzione. Un ciclo dinamico di luce bianca, luce nera e buio trasforma gli ambienti, permettendo alle opere esposte di vestirsi di colori, forme e spazialità sorprendenti.
 

 

 

Condividi su Facebook