Ristorante Melara, nuovo ristorante di cucina italiana gourmet a Milano

Inaugurato da pochissimo, Ristorante Melara è una raffinata trattoria contemporanea: siamo in via Ripamonti, uno dei quartieri più autentici di Milano, eppure si respira già una piacevole aria da “fuoriporta”.

 

 

 

L’ambiente del nuovo ristorante milanese è molto intimo e curato, ospitato in una location di grande fascino - un antico casale di pianura – e arredato con gusto mescolando tradizione e modernità; i tavoli in legno artigianali e le sedute classiche sono alternate a comode poltrone, in tessuto chiaro o pelle bruna, dal piglio contemporaneo.
Solo 50 i coperti, per un ristorante trendy che piace al primo sguardo, dove anche la cucina italiana è gourmet e ricercata senza essere pretenziosa e stupisce con materie prime eccellenti. Pizza e grandi lievitati compresi.

Ristorante Melara nasce da un'idea di Luca Melara, chef di grande esperienza che si è fatto le ossa tanto nei ristoranti di lusso quanto nelle piccole trattorie e nei locali alla moda, in Sardegna e in Costa Azzurra, per poi ritornare a Milano, "senza mai adeguarsi alle regole" - come ama sottolineare -, ma con un sogno e una certezza: che un giorno avrebbe fatto "qualcosa di suo".
Oggi è al timone del nuovo locale di via Ripamonti, dove accoglie e guida gli ospiti come un perfetto padrone di casa in un’esperienza di degustazione che soddisfa e stupisce.

Ristorante Melara ci è piaciuto perché è un luogo dove si sta bene e ci si sente immediatamente a proprio agio, che
propone una cucina italiana di ricerca che mancava a Milano: semplice e schietta, ma raffinata. O, come ama sottolineare Luca Melara: una cucina fatta con i prodotti dell'eccellenza italiana, che non si descrive, si assaggia.
 

Punto focale del nuovo ristorante milanese di via Ripamonti è il banco dei salumi e formaggi, insolito e di carattere, nato da una grande passione del proprietario: la ricerca di prodotti di nicchia, vere eccellenze di un made in Italy artigianale e di territorio, messe a disposizione degli ospiti per un viaggio nei sapori del Bel Paese. Tra i salumi abbiamo assaggiato il culatello di Zibello DOP, un ottimo salame di Mantova e il violino di capra della Valchiavenna, presidio Slowfood.

Da veri intenditori anche la selezione di formaggi (e noi li adoriamo!), che cambia seguendo il ritmo delle stagioni, e che ora propone – tra le altre – alcune eccellenze assolute: il deciso erborinato di capra con frutti di bosco, il Bagoss di Amerigo, il formaggio Capo di Stato affinato in vino rosso e il Baronerosso di Capra fatto maturare in Barbera DOCG, fino al Blu 61, gioiello raro dell’arte casearia italiana, un formaggio erborinato affinato nelle vinacce di Raboso passito e ricoperto di mirtilli di palude.

I prodotti di salumeria si assaggiano scegliendo uno dei Gran Taglieri di Ristorante Melara: degustazioni tematiche di grande raffinatezza, che non scontenteranno i più esigenti.

 

In cucina una brigata giovane, che ci ha deliziati con una cucina gourmet dove la parola d’ordine è semplicità e materie prime eccellenti.

In menù, piatti creativi, come il raffinato e insolito Riso acquerello zola, miele e tartufo e il goloso Risotto in cocotte al Blu Gin (una vera coccola in questi giorni di freddo milanese), si alternano ai Ravioli fatti in casa al taleggio di grotta e a ricette che sono un inno alla cucina italiana, come il magistrale Spaghetto al piennolo del Vesuvio DOP su crema di burrata e basilico (indimenticabile nella sua perfezione).
La pasta è prodotta in casa, così come il pane sfornato caldo e fragrante ogni giorno: solo farina di grano duro e una lunghissima lievitazione, ci spiega Luca Melara, per un pane buono come quello di una volta.

 

 

 

Se amate la carne, Ristorante Melara è da provare.

Anche in questo caso, materie prime offerte in purezza e “trattate” con cura, affinché non perdano la loro naturale bontà. Tutte le carni sono selezionatis

sime: dalle fiorentine di razza italiana, a vere chicche per intenditori, come l’enorme bistecca di Tomahawk, un particolare tagli

o di bistecca bovina che deve il suo nome all’ascia da guerra dei nativi americani, della quale ricorda la forma, pezzo immancabile nelle migliori grigliate americane.

 

Infine, per gli appassionati, la pizza gourmet di Ristorante Melara: un grande forno a legna, una selezione di farine macinate a pietra, lievito madre e almeno 36 ore di lievitazione, per gustare la vera pizza napoletana… a Milano (anche d'asporto). Le grandi pizze classiche ci sono tutte, affiancate da vere “chicche” per foodies, come la pizza Alba, con tartufo e speck.

 

Ci ha piacevolmente stupito la Carta dei Vini, studiata con cura da Luca Melara, che ha scelto di selezionare il meglio della produzione nazionale di piccole cantine vinicole, con un obiettivo: offrire ai propri ospiti un’esperienza di degustazione di qualità, a prezzi onesti.

Ristorante Melara è aperto per il Pranzo di Natale e per il Cenone del 31 dicembre, due serate gourmet con menù speciali, per festeggiare insieme. 
Per info e prenotazioni: Ristorante Melara, Via Ripamonti 294, 20141 Milano, Tel. 393 810 2464, e-mail info@ristorantemelara.com

 

 

MENÙ DI NATALE DI RISTORANTE MELARA (pranzo)

Antipasti
Gnocco fritto
Salumi prodotti da piccoli artigiani
Viaggio nei formaggi d’alpeggio, di grotta e sotto la cenere
Mousse al parmigiano con noci e miele

 

Primi piatti
Risotto crema verde, Zola, tartufo e miele
Paccheri alla crema di burrata, pomodorini del Piennolo del Vesuvio e basilico

 

Secondi piatti
Arrostino di vitello rosato in salsa al Marsala e castagne con Belga dell’Arneis
Filetto di cinta senese alla Wellington con purè

1 bottiglia di vino ogni 4 persone
Acqua
Pandoro
Caffè

Costo: 30 Euro a persona

 

 

GRAN MENÙ DI CAPODANNO DI RISTORANTE MELARA (cena)

Antipasti
Carpaccio di salmone marinato in lemon grass
Insalata di mare tiepida
Sfoglie di polipo con puntarelle alla romana

 

Primi piatti
Risotto ai gamberi, fieno di porri e riduzione di crostacei
Gnocchi di patate con scampetti, pesto, mozzarella e polvere di limone

 

Secondi piatti
Cubo di tonno, crema di rafano e caponata di verdure
Baccalà mantecato con patata morbida e caviale

Cotechino e lenticchie

 

1 bottiglia di vino ogni 4 persone
Acqua
1 bottiglia di prosecco ogni 4 persone
Strudel di nostra produzione con crema pasticcera

Costo: 65 Euro a persona

 

Ristorante Melara

Via Ripamonti 294 - 20141 Milano

info@ristorantemelara.com
www.ristorantemelara.com

Ristorante Melara su Facebook
Tel. 393 810 2464

 

 

Condividi su Facebook