Fashion Brand e Social – l’importanza di essere presenti su Instagram

Instagram e la moda vanno d’amore e d’accordo. Con i suoi 400 milioni di utenti attivi in appena 5 anni di vita, il social network nato come applicazione per scattare fotografie e condividerle anche su altri social, parla sempre di più il linguaggio del fashion.

 

 

Percepito come un social network innovativo, semplice ed emozionale, Instagram si è presto trasformato in un alleato importante per il Visual Marketing quindi per i brand.
Il Visual Marketing (immagini, foto, infografiche e video) offre infatti un contatto diretto e immediato, senza intermediari con l'utente, portandolo efficacemente all'azione e soprattutto all'engagement con il brand.
Niente di più ovvio, quindi, che la stragrande maggioranza dei brand di moda abbia un profilo Instagram curato e aggiornato pressoché quotidianamente e che utilizzi questa piattaforma per promuovere i propri prodotti con immagini e video accattivanti, che spingano all’acquisto.

 

 

Secondo una ricerca di Blogmeter, istituto specializzato nella social media intelligence in Italia, su 200 fashion brand internazionali analizzati, ben il 96% dispone di un profilo sul social network e lo utilizza per dialogare quotidianamente con la propria community.
Nel periodo di analisi, dal primo giugno al 20 settembre 2015, il marchio in vetta alla classifica è Victoria's Secret, con oltre 82 milioni di interazioni e più di 22 milioni di seguaci. Un primato raggiunto grazie alla condivisione di foto relative ai famosi Angeli, mediante l'hashtag #TheNewestAngels.

 

 

Nell'engagement a occupare le prime posizioni della graduatoria di Instagram sono i "brand del retail", come Brandy Melville, Aeropostale e H&M, Zara, capaci di instaurare con i propri fan un rapporto quasi confidenziale, fatto di frequente di immagini, grande creatività dei contenuti e coinvolgimento di testimonial riconosciuti.

Analizzando la "follower base", sono invece proprio i marchi di lusso ad aver conquistato la palmarès: subito dopo l’immancabile Victoria's Secret (al primo posto della categoria), troviamo Dior (con numerose interazioni soprattutto durante la fashion week parigina) e numerosi altri brand haut de gamme made in Italy, come Armani e Fendi, che ottengono cuoricini grazie alle più alte percentuali di crescita.
Ma quanti milioni di follower hanno i brand del lusso? Tra tutti spiccano sicuramente: Chanel (8.3M), Luis Vuitton (8.2M), Dior (7.4M), Micheal Kors (6.3M), Valentino (5.5M), Fendi (3.6M), Armani (3.5M).

 

#Nofilter

Sembra che i brand del fashion non utilizzino i filtri di Instagram, prediligendo pubblicare scatti di fotografi o foto personalizzate con strumenti professionali (come Photoshop).
E tra video e immagini, queste ultime continuano ad essere le preferite: nel mondo del fashion la foto rimane decisamente il mezzo più utilizzato ed efficace per far scaturire emozione ed ammirazione. E voglia di shopping.

 

Perché Instagram è così importante per un brand che si occupa di moda?

Instagram è una piattaforma prettamente visuale, in cui il ruolo delle immagini premia il lusso e l’iconicità: saper comunicare attraverso immagini capaci di catturare l’attenzione di un pubblico di potenziali acquirenti diventa importante per i grandi brand, ma anche per i brand di nicchia o di nuova generazione, che hanno a disposizione uno strumento a costi accessibili (la piattaforma è gratuita, ma per comunicare nel modo più giusto meglio non affidarsi al fai da te ma a un professionista).
In questo modo Instagram può trasformarsi in un ottimo strumento per il branding e per il social marketing, sul lungo termine anche come fonte diretta di traffico o conversioni (i link nei messaggi non sono ammessi).

 

 

 

Instagram: moda o realtà di business?
Fare previsioni è piuttosto difficile in un momento nel quale il mondo dei social cambia di mese in mese, adeguandosi al mutamento dello stile di vita e delle richieste implicite dei propri user.
Senza considerare il fatto che Instagram è un social network relativamente giovane.
Ma una cosa è certa: Instagram appartiene all'universo Facebook e sarà alquanto difficile che Zuckenberg possa permettere che crolli.
Non è un caso che negli ultimi mesi il padre del social network più famoso al mondo abbia legato Instagram alla piattaforma pubblicitaria Facebook Ads, rendendo così possibile fare advertising a pagamento su Instagram attraverso il Profilo Pagina FB.
Insomma, meglio navigare a vista. Con una certezza: se volete far decollare il vostro fashion brand ricordatevi di aprire un account Instagram il prima possibile e affidatevi a qualcuno che sappia comunicare e presentare i vostri prodotti nel miglior modo possibile.

 

Caterina La Grotteria
Co-founder iStile Comunicazione

 

Vuoi approfondire? Cerchi qualcuno che si occupi della tua comunicazione?

Per qualsiasi informazione, compila il form a questa pagina: http://istile.it/wordpress/contatti/
oppure scrivici: comunicazione@istile.it

iStile Comunicazione è un'agenzia di comunicazione ed eventi che presta servizio di ufficio stampa per aziende, marchi, prodotti e destinazioni, con specializzazione nei settori moda, turismo, no-profit, eventi, design, eno-gastronomia e ristorazione.
iStile Comunicazione e Viviconstile.it costituiscono un network forte ed efficace, in grado di garantire ampia e qualificata visibilità sia presso la stampa che presso il target di riferimento.

 

 

Condividi su Facebook