Where Chefs eat – guida ai ristoranti di stile dove mangiano gli chef

Qual è il miglior modo di scegliere un ristorante di stile? Ovviamente andare dove cenano gli “addetti ai lavori”.

Che in questo caso sono appunto gli chef, star indiscusse di una società che, sempre più, ruota intorno al mondo del cibo di qualità.
Insomma sapere dove Carlo Cracco si rifugia in cerca di comfort food, dove Gordon Ramsay cena senza andare in escandescenze e Gualtiero Marchesi prenota per le grandi occasioni può fare la differenza.
È la filosofia che si cela dietro Where Chefs eat, manuale di successo della casa editrice viennese Phaidon già diventato un classico delle librerie gourmand.
Un volume corposo che racchiude i suggerimenti di oltre 600 chef internazionali, alla scoperta dei migliori bar e ristoranti di tutto il mondo.
L’edizione 2015 di Where Chefs eat, rinnovata e ancora più completa, è un vero tour terracqueo (70 nazioni presenti) tra i ristoranti imperdibili (ce ne sono più di 3000), guidati da maestri dei sapori del calibro di René Redzepi, David Chang, Jason Atherton, Shannon Bennett, Helena Rizzo, Massimo Bottura, Yotam Ottolenghi e Yoshihiro Narisawa.Insomma, una garanzia.

Where Chefs eat contiene mappe, recensioni e commenti dettagliati per chi vuole scegliere il prossimo ristorante dove cenare con cognizione di causa e con i suggerimenti di chi il cibo lo vive sulla propria pelle ogni giorno.

Dalle quasi mille pagine della guida esce un affresco vario ed eclettico: ristoranti per tutti i gusti e tutte le tasche, piccoli locali da scoprire, tavole aperte fino a notte fonda e luoghi di culto per la prima colazione.
Per non perdere la bussola nel mondo contemporaneo della ristorazione di stile.
L’uscita dell’edizione 2015 è prevista per il mese di maggio, nel frattempo è possibile preordinare il volume sul sito ufficiale di Phaidon.

 

 

 

Condividi su Facebook