Futurballa bag, la capsule collection di borse Laura Biagiotti

Dopo aver partecipato alla terza edizione della Mostra open air “Tombini Art 2015”, con il tombino “Futurballa”, Laura Biagiotti lancia ora l’omonima borsa in limited edition.

Così come lo stiloso tombino che si può ammirare a Milano, in via Sant’Andrea difronte al civico 8, proprio nel cuore del quadrilatero della moda, anche la nuova Futurballa bag firmata Laura Biagiotti è coloratissima e riproduce un particolare dell’opera “Modello di prendisole per mare” del 1930 di Giacomo Balla.

“Il soggetto che ho scelto è un particolare tratto dall’opera intitolata 'Modello di prendisole per mare' del 1930 di Giacomo Balla. L’utopia della moda continua a scrivere la sua storia virtuale e l’Expo Milano 2015 è un’occasione unica e irripetibile per il nostro Paese e per il Continente Europeo. Ed è proprio riflettendo su questo evento del prossimo futuro che ho pensato di far “guizzare” coloratissimi pesci futuristi per le vie di Milano!” – dice Laura Biagiotti.

L’opera del grande maestro futurista che ha ispirato la Capsule Collection di Laura Biagiotti fa parte della ricca e prestigiosa collezione, costruita con dedizione e passione da Laura Biagiotti e Gianni Cigna e confluita nella Fondazione Biagiotti Cigna alla prematura scomparsa del marito della stilista. La collezione riunisce oltre duecento lavori dell’artista ed è stata interamente esposta nel 1996 a Mosca nel Museo Puskin, nel 1998 a Roma presso il Chiostro del Bramante mentre nel 2009 è stato esibito l’arazzo “Genio Futurista” a Roma all’Ara Pacis. Nel 2014 alcune opere sono state esposte al Museo Guggenheim di New York.

La nuova Futurballa bag è in vendita in esclusiva nel negozio Banner in Via Sant’Andrea 8, a Milano.

 

“Genio Futurista” di Giacomo Balla ad Expo2015 nel Palazzo Italia  

 

 

Condividi su Facebook