Come riconoscere una palestra trendy e di stile

Eccoci qua, la primavera è alle porte, tempo di riprendere in mano la bilancia e rinunciare alle sostanziose abbuffate che ci tengono al caldo d'inverno. Palestra! è l'imperativo per ogni stilosa che ambisce a portare con merito questo aggettivo.

Ma come riconoscere una palestra trendy e di stile?


Alcune caratteristiche sembrano ovvie: è grande, luminosa, la posizione è favorevole, vicino al centro oppure ha un ampio parcheggio; altre lo sono un po' meno.
Vediamo come deve essere una palestra per superare il severo esame di Viviconstile.it

 

- Tecnologica:
Si entra col badge, non con una ridicola tesserina di carta.

Per gli armadietti non è previsto catenaccio (orrore! che pugno in un occhio allo stile, quei catenacci uno diverso dall'altro come sui ponti dedicati ai sospiri d'amore!). Quindi anche per l'armadietto, si usa il badge.
Nella sala attrezzi, devono essere presenti diversi monitor per allietare gli allenanti durante l'allenamento, meglio ancora se ognuno sulla propria cyclette o tapis roulant con annesse cuffie wi-fi messe a disposizione dell'esercizio.

 

- Ben frequentata:
È facile. Se in questa palestra vengono ad allenarsi bei ragazzi all'ultima moda, donne manager secche che si tolgono al volo il tailleur per legarsi i capelli con un elastico sbattendo rapide la coda di cavallo, se anziché indossare tute stinte le iscritte sfoggiano completini in fibra polipropilenica con bande fosforescenti, allora la palestra è trendy e di stile.

 

- Fa operazioni di co-marketing:
Se siete iscritti a questa palestra, avrete sconti nei negozi, nelle boutique, a teatro. Siete entrati in un club. Siete vip. Avete un trattamento speciale.

 

- È anglofila:
Guardate il programma dei corsi: cosa ci trovate? Aerobica e ginnastica dolce? Allora la palestra è out. Balli di gruppo e Zumba? Roba superata.
Oggi la palestra deve mettere nero su bianco un programma di corsi che diano l'impressione di arrivare direttamente da Beverly Hills: oltre agli ormai noti Fitboxe, Step e Gag, Free Up, Total Body, Power Tone, Life Pump, Total Workout. E poco male se sono stati inventati qua da noi, abbinando due parole inglesi più o meno a caso.

 

- Punta sulla pausa pranzo:
Solo bella gente con poco tempo libero può frequentare una palestra trendy e stilosa, e se le sere sono occupate con aperitivi, apericene ed eventi, e di giorno si produce, per mettersi in forma in palestra non resta che saltare il pranzo.



- È costosa:
"Voi fate sogni ambiziosi, magrezza, fame, ma queste cose costano, ed è esattamente qui che si comincia a pagare... con la carta di credito."
Be', la celeberrima frase della professoressa di danza Lydia Grant nella serie TV "Saranno Famosi" non faceva proprio così, ma statene certi, non è solo col sudore che pagherete la vostra iscrizione in palestra. Soprattutto se trendy e di stile come quelle che abbiamo descritto in questo articolo.
 

Photo Credits: Qui sopra, uno shot dalla serie TV "Saranno Famosi". Immagine in alto, dal Musical "Saranno Famosi" al Teatro Nazionale di Milano nella stagione 2015/2016

 

Condividi su Facebook