Fondazione Feltrinelli Porta Volta: la nuova casa della cultura di Milano

A Milano non si parla d’altro: la nuova Fondazione Feltrinelli di Porta Volta ha già fatto innamorare metà della popolazione milanese, viste le file chilometriche che hanno accompagnato la sua inaugurazione.

 

Il nuovo edificio dove la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli ha trasferito la sua sede sorge nell’area di Porta Volta tra Viale Pasubio e Viale Crispi: 2.700 metri quadrati di vetro e acciaio su cinque piani firmati dallo studio internazionale di architettura Herzog & de Meuron.
Un palazzo della cultura, della ricerca e dell’innovazione che pone ancora una volta Milano all’avanguardia nel panorama nazionale e internazionale. Ci sono voluti sette anni per idearlo e altri quattro tra preparazione e costruzione, ma ora le nuove “piramidi di vetro” di Feltrinelli sono lì, maestose e imponenti, a ridisegnare con la bellezza un’area di Milano che non era mai stata recuperata dopo il bombardamento del ’43.

 

 

 

Per la nuova Fondazione Feltrinelli, lo studio di architettura svizzero ha pensato di realizzare una linea a “capanna” tipica delle cascine lombarde, utilizzando però materiali inconsueti e modernissimi come il vetro e l’acciaio, per un effetto semplice e sorprendente.
Il piano terreno ospita una libreria Feltrinelli che ha una superficie di circa quattrocento metri quadri e presenta l’abituale profondità di assortimento delle librerie Feltrinelli e una caffetteria. Il primo piano dell’edificio è occupato da uno spazio polifunzionale attrezzato per ospitare anche proiezioni ed eventi artistici dal vivo. Il secondo e il terzo piano saranno invece destinati alla zona uffici e alle aule per incontri e seminari in grado di ospitare complessivamente circa 160 persone. La sala lettura della biblioteca, infine, situata all’ultimo piano dell’edificio, è dotata di postazioni di lettura multimediali.

L’edificio della Fondazione Feltrinelli, dal punto di vista urbanistico, è destinato non solo ai residenti della zona, ma a tutti i cittadini milanesi grazie alla realizzazione – che avverrà a breve - di un’ampia area verde pubblica, con boulevard e piste ciclabili, intesa come estensione e prolungamento dei viali già esistenti. L’area verde, che salvaguarderà e valorizzerà i resti visibili delle mura spagnole, sarà attrezzata con panchine e sedute e un’area giochi appositamente dedicata all’infanzia, con una illuminazione progettata in modo da essere un luogo sicuro, soprattutto la sera, quando si organizzeranno eventi e attività.

La Fondazione, infatti, grazie a un accordo con il Comune, può usufruire a titolo gratuito dell’area verde per la realizzazione di eventi e di attività per sessanta giorni all’anno.

Lo studio Lombardini22 sta curando invece il progetto di interior design per l’altra porzione di edificio, quella più lunga, che ospiterà la nuova sede di Microsoft. Dal campus di Peschiera Borromeo, l’azienda si sposta in pieno centro in uno spazio in grado di ospitare fino a 600 persone, all’insegna dello smartworking.

 

 

Foto Fondazione Giangiacomo Feltrinelli Facebook

 

 

 

 

Condividi su Facebook