Ponte del 2 Giugno: idee e prezzi per la prima vacanza dell'anno

Avaro di ponti, questo 2011, l’abbiamo notato subito. Al sopraggiungere del primo giorno feriale dell’anno (il 3 gennaio) abbiamo messo mano al calendario sospirando sconsolati: il Lunedì dell’Angelo si è bruciato il 25 aprile, il 1° Maggio cade di domenica e così, senza feste, se ne va il primo semestre.

Finalmente si prospetta la prossima scadenza, la Festa della Repubblica, ed è già tempo di organizzarci.

Il 2 giugno è un amabile giovedì, ben piazzato a metà settimana, così ci attacchi a piacimento qualche giorno prima o un giorno dopo, e via che si parte.

La fine della primavera offre un’ampia scelta di destinazioni per il ponte del 2 giugno: è ancora il periodo ideale per un weekend di relax in una spa. In Italia ce ne sono di eleganti, ampie  e ben attrezzate. Si può andare a Boario, a cullarsi tra le acque termali e i trattamenti di bellezza, oppure in Val d’Orcia, dove gli alberghi sono costruiti nello stile delle ville toscane, tra vigneti e campi di fiori in un romantico paesaggio collinare. Si può andare in Alto Adige, a guardare le Dolomiti da una vasca idromassaggio attraverso le ampie vetrate dei centri benessere, oppure fare escursioni, gite in mountain bike, partite a golf.

Nei 5 stelle lusso, durante il ponte i prezzi si aggirano intorno ai 240 Euro a persona al giorno, che non è proprio economico, ma comprende pensione completa e tutti i servizi e si sa, siamo già in alta stagione.

Scendendo di categoria, abbiamo trovato una media di 120 Euro nei 4 stelle e 80 nei 3 stelle.

 

Qualche giorno in una capitale europea può rappresentare una valida alternativa. Le città europee in primavera danno il meglio di sé, il sole è piacevole e la folla è rimasta in Italia.

I voli per Dublino, Parigi, Londra, Vienna, Praga, Berlino in questo periodo (ipotizzando la partenza il 2 e il rientro il 5 giugno) costano tra i 130 e i 190 Euro.

Scegliete Parigi o Praga se pensate a un weekend romantico e amate intrattenervi in caffè ottocenteschi, soffermarvi in piazze in stile barocco, visitare cattedrali rinascimentali e campanili d’altri tempi.

Preferite Londra e Berlino se vi piacciono le città dinamiche, giovani, simboli di avanguardia e di rinnovamento.

 

A Roma, che a giugno è al suo splendore, si arriva col Frecciarossa ad alta velocità da Milano, Bologna, Firenze e Napoli, oppure dall’aeroporto di Orio al Serio (BG) con Ryanair (50 Euro)

Nella capitale, si può scegliere un dignitoso B&B in centro, nella zona del Colosseo, in piazza Navona o di Spagna spendendo circa 50 euro a notte.

 

Se poi si preferisce il mare, la stagione è già aperta e abbastanza calda da sdraiarsi al sole per tutto il giorno. Non mancano poi occasioni per itinerari in bicicletta nella pianeggiante Romagna, lunghe camminate nell’entroterra ligure e divertimento sfrenato in parchi acquatici e di notte, in discoteca.

 

 

Condividi su Facebook